PARMALAT: SVIZZERA, COMMISSIONE FEDERALE BANCHE INDAGA SU PBK
PARMALAT: SVIZZERA, COMMISSIONE FEDERALE BANCHE INDAGA SU PBK

Berna, 22 feb. - (Adnkronos/Ats) - In Svizzera la Commissione federale delle banche sta analizzando la situazione della Pkb Privatbank di Lugano in relazione allo scandalo Parmalat. ''Stiamo cercando di chiarire una nuova pista'', ha detto Tanja Kocher, portavoce della Cfb, che, confermando una notizia pubblicata dal 'SonntagsBlick', ha anche sottolineato che l'autorita' di sorveglianza elvetica ha avviato gli accertamenti di sua propria iniziativa.

Secondo lo studio legale luganese Spiess e Associati, che ha gestito fondi in Svizzera per conto di Parmalat, negli ultimi dieci anni sulla Pkb sarebbero transitati meno di 2 milioni di euro. Dal canto suo la banca di Lugano ha affermato di non avere mai avuto contatti diretti con Tanzi. La Cfb ha gia' compiuto accertamenti in relazione al dissesto Parmalat a fine gennaio. In quel caso l'interesse dell'organo di vigilanza era rivolto ai legami tra la filiale ticinese della Geslat, una societa' luganese del gruppo italiano, e la finanziaria Credito privato commerciale (Cpc), anche di Lugano. Uno degli amministratori di Geslat fino a pochi mesi fa era anche membro del consiglio di amministrazione della Cpc. La Cfb ha incaricato i revisori esterni della Cpc di effettuare accertamenti.

(Sec/Pn/Adnkronos)