WELFARE: IN ARRIVO DECRETO PER REDDITO ULTIMA ISTANZA (7)
WELFARE: IN ARRIVO DECRETO PER REDDITO ULTIMA ISTANZA (7)
MISURA PREVISTA DA PATTO ITALIA CONTRO ESCLUSIONE SOCIALE

(Adnkronos/Labitalia) - Il reddito di ultima istanza compare per la prima volta nel Patto per l'Italia, firmato a luglio 2002 da governo e parti sociali (esclusa la Cgil). Una misura caratterizzata da ''elementi solidaristici e finanziata dalla fiscalita' generale'', che di fatto sancisce il tramonto del reddito minimo di inserimento. L'idea del governo di centro-destra e' quella di realizzare un cofinanziamento, grazie a una quota di risorse del Fondo nazionale per le politiche sociali, di programmi regionali di reinserimento sociale e lavorativo approvati dall'amministrazione centrale.

Il sussidio e' destinato a tutti i cittadini che vivono sotto la soglia di poverta' e che non beneficiano di altre misure di sostegno al reddito, come l'indennita' di disoccupazione. Il reddito di ultima istanza e' citato anche nel Libro bianco sul welfare, che indica le linee guida dell'azione del governo nel campo sociale e in particolare a favore delle famiglie. La misura e' stata introdotta con la Finanziaria 2004, ma per vederla operativa bisognera' aspettare il decreto attuativo. (segue)

(Lab/Rs/Adnkronos)