YUKOS: VERSO IL BARATRO DOPO NAUFRAGIO FUSIONE CON SIBNEFT (3)
YUKOS: VERSO IL BARATRO DOPO NAUFRAGIO FUSIONE CON SIBNEFT (3)

(Adnkronos/Marketwatch) - Nei giorni scorsi, soci storici di Khodorkovski hanno tentato senza successo una manovra per far uscire di prigione l'ex magnate: per voce di Leonid Nevzilin si sono detti pronti a cedere la propria quota della Menatep in cambio della liberazione di Khodorvovski. Fonti della Procura generale russa, che coordina la controversa inchiesta sul colosso, hanno pero' definito ''assurda dal punto di vista sia legale che morale'' la proposta di uno scambio. Lo stesso Khodorkovski ha comunque respinto tale ipotesi. L'idea che la Yukos possa tornare nelle mani dello Stato e' comunque circolata a piu' riprese negli ultimi mesi, ma il presidente Vladimir Putin ha ripetutamente negato ogni interesse politico dietro le indagini, assicurando di essere contrario a ipotesi di revisione delle privatizzazioni e di nazionalizzazione.

Quanto al destino della Sibneft, da qualche settimana circolano in Russia voci secondo cui la compagnia petrolifera francese Total sarebbe uno dei candidati potenziali per rilevarla. La Sibnef, che come abbiamo accennato appartiene all'oligarca Roman Abramovich starebbe in effetti cercando di legarsi a un rispettabile e importante gruppo internazionale che possa soddisfare le sue ambizioni di crescita. Secondo Le Monde, tra gli altri potenziali acquirenti ci sarebbero oltre a Total, gli americani Texaco e ExxonMobil.

(Mdm-Gct/Rs/Adnkronos)