BAMBINI: I TIMIDI INCAPACI DI 'DECIFRARE' RABBIA E OSTILITA' (2)
BAMBINI: I TIMIDI INCAPACI DI 'DECIFRARE' RABBIA E OSTILITA' (2)
PICCOLI SCHIVI FRAINTENDONO SENTIMENTI PER ALTRI INEQUIVOCABILI

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - Inizialmente, spiega il San Raffaele, i bambini sono stati valutati dai loro insegnanti attraverso test che misurano i livelli di ansia sociale e di apprensione di fronte a situazioni nuove.

In un secondo momento un'equipe di psicologi, ignari delle valutazioni date dai docenti, hanno 'dosato' il grado di inibizione dei bimbi attraverso parametri concreti, come ad esempio il numero di commenti spontanei in presenza di un estraneo. Infine, a tutti i piccoli arruolati e' stato chiesto di identificare, su una serie di foto, il tipo di espressione sul volto di alcuni coetanei. Dai risultati e' emerso che i temperamenti giudicati piu' timidi dagli insegnanti erano anche i piu' inibiti secondo gli psicologi, e che piu' timido era il bambino e maggiore era il numero di errori commessi nell'interpretare correttamente le foto dei compagni. In particolare, poi, le espressioni piu' fraintese erano proprio quelle che rivelavano un sentimento di ostilita' (rabbia e disgusto). (segue)

(Sal/Pn/Adnkronos)