BAMBINI: I TIMIDI INCAPACI DI 'DECIFRARE' RABBIA E OSTILITA'
BAMBINI: I TIMIDI INCAPACI DI 'DECIFRARE' RABBIA E OSTILITA'
STUDIO SAN RAFFAELE MILANO, NON INTERPRETANO ESPRESSIONI VOLTO

Milano, 2 mar. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Bambini timidi incapaci di decifrare le espressioni di rabbia, ostilita' e disgusto 'dipinte' sul volto dei loro coetanei. A rivelare questa difficolta' dei piccoli schivi e introversi, piu' a rischio di problemi d'ansia da grandi, e' uno studio condotto dall'universita' Vita-Salute San Raffaele di Milano, sostenuto da un finanziamento Cofin e dall'Independent Investigator Award della fondazione Usa NARSAD e pubblicato sul numero di marzo del 'Journal of the American Academy of Child & Adolescent Psychiatry'.

I risultati dell'indagine, sottolineano i ricercatori milanesi, suggeriscono la possibilita' di 'sfruttare' questa incapacita' interpretativa per riuscire a identificare in anticipo, con opportuni test, i bimbi candidati a sviluppare ansia patologica. Gli studiosi del San Raffaele - riferisce l'Istituto in una nota - hanno cercato di capire se esiste una relazione tra il livello di inibizione dei bambini timidi e la loro capacita' di riconoscere e decifrare le espressioni sul volto dei compagni. La ricerca ha coinvolto circa 150 scolari tra i 7 e i 9 anni. (segue)

(Sal/Pn/Adnkronos)