FURTI D'ARTE: PALERMO, INDAGATE DUE PERSONE
FURTI D'ARTE: PALERMO, INDAGATE DUE PERSONE

Palermo, 2 mar. - (Adnkronos) - Un antiquario e un restauratore sono stati iscrittti, dalla procura di Palermo, sul registro degli indagati nell'ambito dell'inchiesta che ha portato i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio artistico al recupero di 5 tele disseminate in due diversi laboratori nel capoluogo siciliano.

I dipinti erano pronti per essere immessi sul mercato illegale. Il loro valore ammonta ad oltre 100mila euro. Le tele risalenti al XVI, XVII e XVIII secolo furono rubate il 21 maggio di un anno fa dalla chiesa Maria Santissima delle Grazie a Palazzo Adriano, paese in provincia di Palermo. Tutte di autore ignoto raffigurano: Santa Lucia, San Vito, San Sebastiano, San Petro e Sant'Onofrio. Nel corso delle perquisizioni effettuate dai carabinieri sono stati ritrovati documenti definiti interessanti. E che potrebbero portare gli investigatori al collezionista che avrebbe commissionato il furto d'arte.

(Apa/Rs/Adnkronos)