LAZIO: INDAGINE APT, PER BAR E RISTORANTI UN VERO RINASCIMENTO (2)
LAZIO: INDAGINE APT, PER BAR E RISTORANTI UN VERO RINASCIMENTO (2)
NEGLI ULTIMI 3 ANNI MIGLIORATA QUALITA' CIBO DELL'80% LOCALI

(Adnkronos) - Nel 2003, nel Lazio sono stati censiti oltre 10.500 bar, di cui 7.300 a Roma, e 5 mila ristoranti, di cui 3.500 nella capitale. Ogni ristorante cerca di sperimentare nuovi piatti o riscoprire quelli piu' tradizionali, facendo del cibo uno dei motivi di maggior richiamo per i turisti. I ristoratori, infatti, mostrano di avere un livello molto alto di 'turisticita'' e il 65% afferma di porre molta attenzione ai turisti. Il 9% dei ristoranti ricava piu' del 50% del fatturato dalla presenza dei non residenti e l'attitudine alla qualita' e' confermata dal fatto che il 63% dei ristoratori ritiene che l'obiettivo fondamentale della propria azienda sia quello di raggiungere il massimo della qualita' del cibo.

Negli ultimi tre anni, poi, l'80% dei ristoranti ha migliorato la qualita' delle materie prime, il 70% ha comprato nuove macchine, il 67% ha cambiato il menu' ed il 52% ha rinnovato gli arredamenti o ristrutturato i locali. ''Oggi -ha spiegato Sommariva- c'e' un'esigenza in piu', dovuta ad un cambiamento strutturale della domanda e al forte rischio di deriva per la ristorazione romana verso la dequalificazione dei prodotti e del servizio e l'omologazione dei sapori. La categoria sente un forte bisogno di formazione, comunicazione al mercato e nuova identita'''. (segue)

(Ala/Pe/Adnkronos)