SILTAL: DIPENDENTI, NO A CIG CHIEDIAMO INTERVENTO REGIONE LOMBARDIA
SILTAL: DIPENDENTI, NO A CIG CHIEDIAMO INTERVENTO REGIONE LOMBARDIA
NO A CIG, REGIONE INTERVENGA PER SALVARE AZIENDA

Milano, 2 mar. - (Adnkronos) - ''La regione Lombardia intervenga per salvare la nostra azienda. Temiamo che la cig che partira' a meta' mese verra' prolungata e che sia l'anticamera di una situazione ancor piu' grave''. Questa la richiesta di 400 lavoratori della IAR Siltal di Abbiategrasso, azienda che produce elettrodomestici, asciugatori e lavatrici, che questa mattina hanno manifestato davanti alla sede del consiglio lombardo contro 490 provvedimenti di cig a zero ore che partiranno il 16 marzo e proseguiranno per 5 settimane. Ai 530 dipendenti dell'azienda e' stato proposto un traferimento, da attuarsi tra luglio e settembre, a Ticineto, in provincia di Alessandria, poiche gli stabilimenti attuali non vengono reputati idonei a una produzione di qualita'.

I sindacati Fim, Fiom e Uilm propongono di utilizzare per edificare una nuova azienda ed evitare il traferimento un'area del comune di Abbiategrasso su cui il consiglio comunale del paese ha gia' dato il suo ok.

(Mrs/Pn/Adnkronos)