ARGENTINA: ADOC E CODACONS RIFIUTANO INVITO MINISTRO LAVAGNA
ARGENTINA: ADOC E CODACONS RIFIUTANO INVITO MINISTRO LAVAGNA
CHIESTO RIMBORSO DEI BOND AL 100% COME PREMESSA A TRATTATIVE

Roma, 12 mar. - (Adnkronos) - Adoc e Codacons rifiutano l'invito ricevuto dal ministro dell'Economia argentino Roberto Lavagna, e non andranno a Buenos Aires. Alla base del rifiuto- riferisce una nota delle associazioni- ''vi e' la sensazione che il Governo argentino stia solo prendendo in giro i risparmiatori italiani, con promesse non mantenute e riunioni che non portano a nulla di fatto''. La condizione indispensabile per le trattative e per un eventuale incontro in Argentina, fanno sapere Adoc e Codacons, e' ''il rimborso al 100% degli investimenti ai risparmiatori individuali che hanno acquistato bond argentini. Si potra' trattare solo sui tempi di tale rimborso''.

La promessa di un rimborso al 25% trova l'opposizione delle due associazioni, che ''piuttosto che accettare queste briciole'' assisteranno i risparmiatori che decideranno di intentare cause giudiziarie per riavere indietro i propri investimenti. ''E' comunque interessante'' il fatto che il Governo argentino abbia riconosciuto le associazioni dell'IntesaConsumatori come interlocutori seri al pari delle global comitee e questo fatto, rilevano Adoc e Codacons, ''oltre ad essere apprezzato, si spera possa essere il primo passo verso un ripensamento del Governo argentino che porti ad un'intesa capace di rendere giustizia ai piccoli risparmiatori''.

(Stg/Zn/Adnkronos)