ECONOMIA: PADOA-SCHIOPPA, L'EUROPA HA IL PASSO LENTO
ECONOMIA: PADOA-SCHIOPPA, L'EUROPA HA IL PASSO LENTO
TROPPI EGOISMI SULLE RIFORME

Roma, 12 mar. - (Adnkronos) - ''Ritengo che in Europa siamo ancora troppo lenti all'idea di un'economia aperta, trascinata nel bene o nel male dalla congiuntura esterna''. Lo afferma a ''La Repubblica'' Tommaso Padoa-Schioppa, membro del board della Banca centrale europea, convinto che non sia il dollaro debole a frenare la crescita europea, ma il mancato completameto delle riforme economiche previste dal processo di Lisbona. ''Non condivido l'idea -spiega Padoa-Schioppa- che per crescere l'economia europea abbia bisogno di un cambio debole. La ripresa e' in atto. E, nonostante l'euro forte, e' basata soprattutto sull'esportazione''. ''Quello che manca -dice ancora- e' un consolidamento della domanda interna. Fino a che questo non arriva, una incognita sul futuro rimane''.

Nonostante ritenga che ''la molla delle riforme si stia caricando'', anche se lentamente, Padoa Schioppa pero' sottolinea: ''In alcune occasioni addirittura, la concertazione tra i governi, invece di essere finalizzata a fare le riforme per aumentare la competitivita', e' stata usata come un cartello per evitare la concorrenza''. ''Quello che ci vorrebbe -prosegue- e' un arbitro, un sistema che stabilisca indicatori piu' chiari, misurabili, noti al pubblico. Ma non credo che si possano applicare meccanismi coercitivi''.

(Rre-Ada/Ct/Adnkronos)