LAZIO: REGIONE STANZIA 26 MLN DI EURO PER APPROVIGIONAMENTO IDRICO
LAZIO: REGIONE STANZIA 26 MLN DI EURO PER APPROVIGIONAMENTO IDRICO

Roma, 12 mar. - (Adnkronos) - La Giunta del Lazio ha approvato uno stanziamento di 26 milioni 739 mila euro per risolvere i problemi di approvvigionamento idrico di molti Comuni della regione. Oltre 21,2 milioni sono destinati a opere di approvvigionamento e trasporto di risorse idriche idropotabili per 34 Comuni ricadenti nel comprensorio dei Colli Albani; 2 milioni e 500 mila euro a opere di adduzione idrica per alcuni Comuni del Sud Pontino (Minturno, Castelforte, Spigno Saturnia, SS Cosma e Damiano, Formia); 3 milioni al rifacimento e completamento delle reti idriche e fognarie nelle isole di Ponza e Ventotene. Lo stanziamento e' reso possibile dall'utilizzo dei fondi, mai spesi, che 16 anni fa, nel 1988, l'ex Agensud aveva destinato alla Regione Lazio per la realizzazione di interventi necessari all'approvvigionamento idrico dell'isola di Ponza.

''Dopo aver appurato che vi e' ancora disponibilita' di tali finanziamenti -ha spiegato l'assessore all'Ambiente Vincenzo Saraceni - e' stato richiesto e ottenuto il via libera dal ministero delle Infrastrutture per operare una variazione della destinazione d'uso rispetto alle scelte del 1988, in considerazione del fatto che, con il ricorso alla tecnologia della dissalazione, sono mutate le condizioni di approvvigionamento idrico dell'isola di Ponza''. Per quanto riguarda i Comuni del Sud Pontino, le misure allo studio prevedono di apportare nuovi flussi d'acqua mediante i prelievi nel confinante acquedotto della Regione Campania, alimentato dalle sorgenti di Gari, a Cassino.

(Ala/Rs/Adnkronos)