USA: FIDUCIA CONSUMATORI MICHIGAN MARZO SCENDE A 94,1 PUNTI
USA: FIDUCIA CONSUMATORI MICHIGAN MARZO SCENDE A 94,1 PUNTI
MA WALL STREET E' IN GUADAGNO DOPO QUATTRO SEDUTE DI RIBASSI

New York, 12 mar. - (Adnkronos/Marketwatch) - L'indice della fiducia dei consumatori, compilato dall'Universita' del Michigan, e' sceso a quota 94,1 punti nel mese di marzo, contro i 94,4 di febbraio e i 95 punti delle attese. Scomponendo l'indicatore, l'indice delle condizioni attuali e' pero' cresciuto a 105,7 punti, contro i 103,6 di febbraio. L'indice delle aspettative e' invece calato a 86,6 dagli 88,5 precedenti. I consumatori intervistati dal sondaggio hanno espresso preoccupazione per la debole crescita dell'occupazione negli ultimi mesi.

Wall street non ha tuttavia risentito del dato leggermente deludente. Gli indici viaggiano infatti in guadagno dopo quattro sedute consecutive di perdite. A guidare i tecnologici, gli utili in linea con le attese di Oracle e due 'upgrade' sul titolo di Dell (+3,4%). Alle ore 10,20 di New York (le 16,20 italiane), il Dow guadagna lo 0,54% a 10.183,49 punti, mentre il Nasdaq e' in rialzo di oltre l'1% a 1966 punti. Sul fronte valutario, dopo il dato Usa, la moneta unica e' scambiata a 1,2224 dollari, in calo rispetto ai 1,2338 dollari di ieri a New York. Nel frattempo, sulla scia del rimbalzo del dollaro e dei guadagni odierni dell'azionario, i future sull'oro spingono al ribasso, pesando sulla maggior parte dei titoli delle compangnie di metalli. Il contratto sull'oro con scadenza ad aprile e' scambiato a 397,50 dollari l'oncia al New York Mercantile Exchange. Il contratto sull'argento con scadenza a maggio cede il 2,4%, mentre quello sul rame e' in calo dello 0,7%.

(Mdm/Pn/Adnkronos)