FOIBE: MENIA (AN), LA LEGGE ERA LA BATTAGLIA DELLA MIA VITA
FOIBE: MENIA (AN), LA LEGGE ERA LA BATTAGLIA DELLA MIA VITA
'ITALIANI RISCOPRIRANNO PEZZO DI STORIA DIMENTICATO'

Trieste, 16 mar. - (Adnkronos) - ''Mi sento moralmente a posto, la sentivo come la battaglia della mia vita''. Cosi' Roberto Menia, il deputato di An parla della legge istitutiva del Giorno del ricordo delle vittime delle Foibe e degli esuli giuliani e dalmati, approvata oggi dal Senato. Roberto Menia la considera ''la mia legge'' e afferma che il suo valore ''sta nel riconoscimento di una memoria nazionale che mancava''. ''Il popolo dell'esodo -prosegue il parlamentare- ha aspettato un riconoscimento per oltre 50 anni ed ora si e' fatta finalmente giustizia''.

Con la legge, di cui il parlamentare si dice ''piu' che soddisfatto' cambiera' ''quel silenzio che denunciavamo da anni, nelle istituzioni, nel sistema scolastico, e che oggi giocoforza finisce''. ''E' una legge della Stato -aggiunge Menia- che imporra' alle scuole, ad esempio, che il 10 febbraio si parli di questi fatti''. Una legge che secondo il deputato servira' a far riscoprire all'Italia 'un pezzo di storia dimenticato''. E gli italiani cominceranno ''a conoscere -dice il deputato- i vecchi nomi italiani della costa adriatica.... che esisteva a Pola, che esisteva a Fiume''.

(Afv/Rs/Adnkronos)