DOPING: PRIMO PROCESSO TORINESE, LE INCHIESTE DI GUARINIELLO (3)
DOPING: PRIMO PROCESSO TORINESE, LE INCHIESTE DI GUARINIELLO (3)
NEL 2001 I VERTICI TORINO CALCIO SU BANCO DEGLI IMPUTATI

(Adnkronos) - Accertamenti che evidenziano una serie di irregolarita', come l'incompletezza dei controlli. Per questo il magistrato convoca come testimoni non solo numerosi calciatori, ma anche i piu' alti rappresentanti delle istituzioni sportive nazionali, mentre dispone l'acquisizione e la perizia delle cartelle cliniche dei giocatori di Juventus e Torino. Le indagini vogliono accertare l'uso dei farmaci nel calcio. Nel luglio del 2001 vengono rinviati a giudizio i rappresentanti della societa' bianconera e del suo settore medico. E sul banco degli imputati, in un altro processo concluso con un patteggiamento, salgono anche i vertici del Torino Calcio.

Parallelamente il Pm Guariniello sta cercando di far luce sulle cause dei decessi di molti calciatori, anche attraverso un'indagine epidemiologica sugli atleti che hanno militato in serie A e B fra gli anni '60 e il 2002. Inchiesta analoga a quella avviata, successivamente, anche per i ciclcisti. In particolare il procuratore si occupa dei casi, 34 quelli finora sicuri, di giocatori colpiti dalla Sla, la sclerosi laterale amiotrofica, una patologia che colpisce il sistema nervoso, e che e' conosciuta come morbo di Lou Gehrig. (segue)

(Ato/Zn/Adnkronos)