DOPING: PRIMO PROCESSO TORINESE, LE INCHIESTE DI GUARINIELLO (4)
DOPING: PRIMO PROCESSO TORINESE, LE INCHIESTE DI GUARINIELLO (4)
NEL 2001 FINISCE MIRINO ANCHE IL MEZZOFONDISTA ANDREA LONGO

(Adnkronos) - Ma i casi piu' o meno accertati di doping di cui si e' occupato il magistrato non si limitano al calcio e al ciclismo. Nel mirino finiscono anche l'atletica leggera, con il caso di Andrea Longo, il mezzofondista trovato positivo al nandrolone dopo il meeting di atletica del 2001, la canoa, dopo alcune accuse lanciate nel '98 sull'uso di medicinali nella nazionale, il canottaggio, con un blitz nella sede della Federazione a Piediluco, e il tennis in relazione all'episodio di un atleta trovato positivo ai cannabisoidi durante un torneo a Bologna.

Ma gli episodi piu' curiosi sono quelli di un quarantaseienne giocatore di bocce, le cui analisi hanno rilevato la presenza di un betabloccante, sostanza soggetta a restrizioni e che l'uomo ha spiegato di aver preso per problemi di salute, e quello di una cavalla la cui proprietaria e' stata indagata dopo che l'animale e' risultato positivo alla benzoilecgonina. Inoltre il magistrato ha aperto un'inchiesta sul principio attivo di molti farmaci per la cura di problemi alla prostata che sarebbero stati prescritti non solo in numero molto elevato, ma soprattutto anche a pazienti donne. E anche su questo si e' allungata l'ombra del doping.

(Ato/Zn/Adnkronos)