ALZHEIMER: ASSOCIAZIONE MALATI SOSPENDE SCIOPERO FAME
ALZHEIMER: ASSOCIAZIONE MALATI SOSPENDE SCIOPERO FAME
INCONTRO POSITIVO CON MINISTERO E CUF, 'MA LAVORO COMINCIA ORA'

Milano, 23 mar. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Dopo 15 giorni di sciopero della fame, il presidente e il vicepresidente dell'Associazione italiana malattia di Alzheimer (Aima), Patrizia Spadin e Manlio Matera, sospendono la protesta che avevano avviato per rivendicare un maggiore accesso ai farmaci e una migliore assistenza ai pazienti.

La decisione, riferisce una nota, e' stata presa dopo l'incontro odierno tra i vertici dell'Aima e il capo gabinetto del ministero della Salute, Alfonso Maria Rossi Brigante, il direttore del Dipartimento farmacovigilanza e segretario della Commissione unica del farmaco (Cuf), Nello Martini, e il segretario nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, Stefano Inglese. ''I toni dell'incontro - si legge nel comunicato - sono stati pacati e costruttivi: Aima ha riscontrato disponibilita' e interesse verso i temi e le richieste motivo dello sciopero della fame. Nel rispetto e nella consapevolezza dei ruoli e delle competenze, e' emersa la volonta' di intraprendere un percorso condiviso di attenzione al malato di Alzheimer, ai suoi diritti e ai suoi bisogni''. Ma ''il lavoro comincia ora'', sottolinea l'associazione, che invita ''chi ha sostenuto e appoggiato le sue richieste a mantenere vigile l'attenzione al problema Alzheimer e a farsi controllore di quanto si andra' a costruire''.

(Sal/Pe/Adnkronos)