ARTIGIANATO: SEGNALI POSITIVI DI DINAMICITA' IN ABRUZZO (2)
ARTIGIANATO: SEGNALI POSITIVI DI DINAMICITA' IN ABRUZZO (2)

(Adnkronos) - Secondo alcuni dati, dei 49.870 milioni di crediti concessi alle imprese artigiane italiane, 870 sono stati destinati alle imrpese abruzzesi. La percentuale regionale e' del 6,9% superiore alla media nazionale e del centro sud (4,9%). Al 31 dicembre 2002 gli impieghi in essere in favore delle imprese artigiane sono stimati in 49.870 milioni di euro, pari al 4,9% dell'intero credito bancario al sistema delle imprese.

Questa quota sta a fronte di un peso economico dell'artigianato che realizza, quasi il 14% del PIL,il 21% dell'occupazione nelle imprese, il 18% dell'exsport. Le percentuali delle province abruzzesi sono: Teramo 8,2%, L'Aquila 6,8%, Chieti 6,5% e Pescara 5,9%. In Abruzzo la quota degli impegni bancari alle imprese artigiane a breve termine e' del 52,3% con i valori estremi a Teramo (54,3%) e Chieti(48,2%). Nel centro-Nord si registra un valore medio del 52,4% nel Mezzogiorno invece il valore sale al 55,5%

(Aab/Pn/Adnkronos)