CALCIO: COSENZA - CATIZONE, NON MARCIO CON I TIFOSI PER COERENZA
CALCIO: COSENZA - CATIZONE, NON MARCIO CON I TIFOSI PER COERENZA
SINDACO NON SARA' A ROMA IL 25 PER DISCUSSIONE TAR SU RICORSO SQUADRA

Cosenza, 23 mar. - (Adnkronos) - Coerenza e chiarezza. Con due termini il sindaco Eva Catizone non si sottrae alle ennesime sollecitazioni provenienti dal centro destra e spiega ancora una volta perche' non andra' a Roma il 25 marzo in concomitanza con la discussione al Tar del ricorso della Societa' Cosenza Calcio 1914. ''I motivi sono tutt'altro che oscuri - dice il sindaco - e li ho gia' espressi piu' volte. Ma li ripeto. E' una questione di chiarezza e di coerenza. Sarebbe un comportamento ben strano, strabico direi, quello di un sindaco che partecipasse alla manifestazione mentre sta contemporaneamente pensando alla costituzione di parte civile in un processo dove sono chiamati in causa dirigenti della stessa Societa' calcistica''.

''Mi pare, piuttosto - precisa la Catizone - che oscuri siano i motivi di tanta insistenza da parte del centrodestra. Mi viene il sospetto che ci sia un tentativo di alibi preventivo per dare la colpa al sindaco se le cose andranno male. A questo gioco non ci sto. Non ho nulla contro le marce, ma vado quando e' possibile farlo e in compagnia di chi dico io. In ogni caso i consiglieri dell'opposizione non saranno soli. Troveranno anzi ottima compagnia anche fra esponenti del centrosinistra''.

(Acs/Ct/Adnkronos)