COSENZA: A GIUGNO IL GAY PRIDE, CDL UNA COSTOSA PACCHIANATA
COSENZA: A GIUGNO IL GAY PRIDE, CDL UNA COSTOSA PACCHIANATA
'MOLTI OMOSESSUALI DIFENDONO IDENTITA' SENZA ESIBIZIONI'

Cosenza, 23 mar. - (Adnkronos) - ''Gay pride a Cosenza?'' Lo chiedono in un'interrogazione al sindaco Eva Catizone, i capigruppo della Casa della Liberta' al Comune di Cosenza (Sergio Bartoletti, Fi, Giuseppe Nardi, Udc, Fausto Orsomarso, An e Giovanni De Rose, Polo Sud). ''Ci e' giunta notizia -scrivono i rappresentanti della Cdl- che il sindaco abbia autorizzato lo svolgimento del gay pride a Cosenza, per il prossimo 26 giugno, assicurando agli organizzatori anche un contributo economico''.

I rappresentanti della Casa delle Liberta' non intendendo ''postulare lo stereotipo del centrodestra che discrimina gli omosessuali, perche' -spiegano- la societa', grazie a Dio, ha maturato nel tempo la fine di ogni ghettizzazione stupida e sterile''. Anche perche' aggiungono ''moltissimi omosessuali difendono la loro identita' sessuale senza manifestazioni poiche' ritengono offensiva e discriminante, invece, l'esibizione pubblica''. (segue)

(Prs/Pn/Adnkronos)