TERRORISMO: DAKI, ABDERRAZAK ERA POCO INTERESSATO A RELIGIONE
TERRORISMO: DAKI, ABDERRAZAK ERA POCO INTERESSATO A RELIGIONE
COSI' PARLO DELLO SCEICCO 'LO SPECIALISTA' DELL'ORGANIZZAZIONE

Milano, 23 mar. - (Adnkronos) - ''Per me Abderrazak l'algerino e' poco interessato alle tematiche religiose''. A qualificare in questi termini il giovane sceicco algerino, arrestato nel novembre scorso ed estradato in Italia da Amburgo venerdi', e' stato Mohammed Daki, soprannominato dallo stesso Abderrazak 'lo specialista', classe 1965, originario di Casablanca, indagato a Milano per associazione a delinquere finalizzata al terrorismo internazionale, considerato un personaggio 'di spicco' della rete legata ad Al Qaeda.

Interrogato dagli inquirenti tedeschi nell'autunno scorso, Daki, che ad Amburgo 'presto' la casa' a Ramzi Binalshibh, considerato la mente pianificatrice dell'11 settembre, ha ammesso di conoscere lo sceicco, ma in termini molto sfumati. In particolare Daki riporta quel che il somalo Ciise, 'tesoriere' della rete, anche lui arrestato a Milano il primo aprile dello scorso anno gli disse e cioe' che all'epoca ''Abderrazak era in Siria a combattere e voleva andarci anche il somalo. Posso dire con certezza -aggiunge Daki- che Abderrazak in quei giorni si trovava ad Amburgo perche' avevo parlato al telefono sia con lui sia con persone che lo conoscevano. Credo che il somalo mi abbia detto che Abderrazak era in Siria per convincermi a dargli il mio passaporto con il quale sarebbe andato prima in Siria poi in Iraq''.

(Cri/Ct/Adnkronos)