NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'ESTERO (6)
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'ESTERO (6)

Washington. Il 72 per cento dei soldati americani in Iraq definisce basso il morale all'interno della propria unita'. Questo quanto rivela un sondaggio condotto nel mese di settembre scorso da una squadra di consulenza psicologica dell'esercito, che ha reso pubbliche adesso le conclusioni del proprio studio. Da questo emerge anche che il tasso di suicidi per il 2003 tra i soldati di stanza in Iraq e' stato di 17,3 per ogni centomila militari, ossia del 5 per cento piu' alto rispetto al tasso registrato tra i soldati dell'esercito dispiegati in tutto il mondo. Lo studio ha messo in luce importanti carenze dei vertici militari nel prevenire e fronteggiare le emergenze psicologiche tra i soldati: pochi gli esperti inviati nel paese, pochi i medicinali di cui dispongono per trattare i disagi, scarsi i contatti tra gli esperti ed i loro superiori. (segue)

(Pab/Opr/Adnkronos)