IRAQ: URSO, IMPRESE ITALIANE IN CORSA PER RICOSTRUZIONE
IRAQ: URSO, IMPRESE ITALIANE IN CORSA PER RICOSTRUZIONE

Roma, 26 mar. - (Adnkronos) - ''Tante imprese italiane hanno buone possibilita' di partecipare alla ricostruzione in Iraq, anche come fornitori e subappaltanti''. Ad affermarlo, in una intervista a 'Mf', e' il vice ministro alle Attivita' produttive con delega al Commercio estero Adolfo Urso, secondo cui, se le grandi imprese sono rimaste piu' defilate rispetto alle pmi attive in Iraq, che sono gia' 35, e' perche' ''in genere sono piu' vitali''. Entro fine mese potrebbero essere sei le imprese ad entrare nel paese, al traino dei colossi americani che si aggiudicheranno come 'prime contractors' le ultime sei commesse della prima tranche da 5 miliardi di dollari dei finanziamenti americani.

''Energia, infrastrutture e gestione delle acque, ma anche aeroporti, radar e tlc'', questi, secondo Urso, sono i settori in cui gli italiani si muovono meglio. Quanto ai 5 miliardi di dollari che si assegneranno entro fine mese, ''sono solo una piccola parte dei finanziamenti'', afferma, sottolineando che ''entro un anno ne arriveranno altri 13 dal governo Usa'', a cui si aggiungeranno ''le gare che partiranno dalla conferenza dei donatori che si terra' a meta' maggio nel Qatar, a Doha'', la cui ''prima tranche e' stimata in 25-26 miliardi di dollari'' e ''le risorse che le autorita' irachene useranno investendo gli utili''.

(Mig/Ct/Adnkronos)