LAVORO: INAIL, IN ITALIA MUOIONO 4 PERSONE AL GIORNO
LAVORO: INAIL, IN ITALIA MUOIONO 4 PERSONE AL GIORNO
IL PAESE NON PUO' PIU' ASPETTARE CHE ARRIVI SICUREZZA

Roma, 26 mar. (Adnkronos) - ''Questo paese, nel quale ancora oggi quattro persone muoiono di lavoro ogni giorno non puo' piu' aspettare''. E' forte il messaggio che il direttore generale dell'Inail, Maurizio Castro, ha inviato durante il seminario della Contarp 'La prevenzione che cambia. Ruoli, strategie e sinergie degli attori coinvolti'. Risarcire il danno provocato dall'infortunio o della malattia, sottolinea il direttore ''e' il minimo''. Ma evitare gli infortuni e malattie ''e' il vero obiettivo, perche' ogni infortunio e' uno di troppo''. La prevensione dunque e' la strada da seguire. E non solo per l'Inail ma per il sistema paese. La previdenza, spiega Castro, ''richiede professionalita' strutturale e ben individuate, uscendo dall'affastellamento di troppi enti ed organismi che si occupano di sicurezza, producendone peraltro troppo poca''. (segue)

(Sec-Sim/Pe/Adnkronos)