SCIOPERO: CASADIO, GOVERNO INCAPACE INTERCETTARE DISAGIO
SCIOPERO: CASADIO, GOVERNO INCAPACE INTERCETTARE DISAGIO
CON INCERTEZZA PAESE E' LACERATO E MENO PRONTO A LOTTA AL TERRORISMO

Roma, 26 mar. - (Adnkronos) - ''Il nostro Paese sta attraversando una pesante fase di incertezza con un divario sempre maggiore fra la condizione reale del paese e il dibattito politico in cui si trastulla la maggioranza di governo, tra condoni, spalmadebiti ed altre nefandezze, che e' incapace di intercettare i veri problemi della gente ed incurante di avviare politiche di sviluppo ed industriali che unifichino il Nord ed il Sud, e le generazioni diverse''. E' Beppe Casadio, segretario confederale della Cgil, a chiudere cosi' il comizio conclusivo della manifestazione che oggi a Taranto ha visto 8 mila lavoratori scendere in piazza in appoggio allo sciopero generale di 4 ore indetto da Cgil, Cisl e Uil.

Una incertezza dunque sempre piu' grande che carica il governo anche di un altra ''gravissima responsabilit?'': ''Un paese cos? diviso e lacerato ? un Paese meno forte, meno determinato a difendere la democrazia dal terrorismo e meno attento a difendere i valori universali a base della pacifica e civile convivenza. La maggioranza che sostiene questo esecutivo rifletta su questo rischio'', ha concluso.

(Sec-Tes/Rs/Adnkronos)