SCIOPERO: GIOVANI INDUSTRIALI SICILIANI, CUFFARO RIFLETTA
SCIOPERO: GIOVANI INDUSTRIALI SICILIANI, CUFFARO RIFLETTA

Palermo, 26 mar. (Adnkronos) - ''Avevamo gia' denunciato le gravissime condizioni in cui operano le industrie in Sicilia e pertanto comprendiamo le difficolta' che hanno spinto i sindacati a organizzare la protesta di oggi. Speriamo che lo sciopero, anche se non lo condividiamo come strumento di rivendicazione, diventi per Cuffaro lo spunto per riflettere sulle disfunzioni e le carenze che avevamo segnalato e per avviare subito un percorso di politica industriale in sintonia con le parti sociali, industriali e sindacati insieme''. Lo ha detto Fabio Scaccia, presidente del comitato Piccola Industria, alla luce dello sciopero generale che oggi in Sicilia ha assunto una particolare connotazione.

''Il governo -ha ribadito Scaccia durante un incontro a Ragusa con i giovani imprenditori di Confindustria Sicilia- deve comprendere che non servono le difese d'ufficio ne' elencare le cose fatte o che si faranno. Se la situazione e' cosi' grave, vuol dire che occorre dell'altro, e che forse e' utile ascoltare le nostre proposte''. I giovani industriali chiedono pertanto la convocazione di un tavolo di trattative, ''dove finalmente -conclude Scaccia- il buon senso e gli interessi dei siciliani abbiano il sopravvento''.

(Dis/Pe/Adnkronos)