SCIOPERO: MARONI, NON E' CONTRO RIFORMA PENSIONI (2)
SCIOPERO: MARONI, NON E' CONTRO RIFORMA PENSIONI (2)
PROPAGANDA CONTRO GOVERNO SEMBRA EFFICACE

(Adnkronos) - Maroni ha sottolineato ancora una volta come il governo abbia accolto quasi tutte le richieste del sindacato: ''ha infatti eliminato la decontribuzione per i neo assunti, inserito il meccanismo del silenzio-assenso per il trasferimento del Tfr ed ancora e' intervenuto sull'eta' pensionabile togliendo il cosidetto 'scalone' previsto dal primo emendamento dell'esecutivo''. Secondo Maroni le critiche mosse nei confronti della riforma previdenziale sono il frutto ''della propaganda fatta contro il governo che sembra esser efficace visto che si dimentica tutto cio' che e' stato fatto di buono a sostegno, per esempio, di chi non ha lavoro o di chi lo perde. In questo ambito noi abbiamo fatto molto di piu' di quanto non sia riuscito a fare il governo precedente in cinque anni: dalla riforma Biagi alla Borsa lavoro, dalla formazione permanente al reddito di ultima istanza''.

''Io rivendico con orgoglio -ha sottolineato il ministro- la riforma del mercato del lavoro che e' costata la vita ad un nostro strettissimo collaboratore. Una riforma grazie alla quale, non a caso, in Italia, a differenze che in altri paesi europei, i posti di lavoro sono aumentati nonostante la grande impresa sia in crisi''. Un'ultima osservazione Maroni l'ha dedicata a quello che un ascoltatore ha definito ''lavoro precario''. ''Il lavoro a termine o le nuove tipologie non sono lavoro precario, ma nuove opportunita', quello precario e' solo il lavoro nero.

(Ver/Ct/Adnkronos)