SCIOPERO: PEZZOTTA, IL PAESE NON PUO' ARRENDERSI
SCIOPERO: PEZZOTTA, IL PAESE NON PUO' ARRENDERSI
HA RISORSE PER UN NUOVO SCATTO

Milano, 26 mar. - (Adnkronos) -''Questo Paese non puo', e non deve, arrendersi, ne' rassegnarsi perche' ha le forze e le risorse per affrontare le grandi questioni che oggi ha di fronte'' Lo ha detto il segretario Cisl Savino Pezzotta nel comizio a Milano che ha concluso lo sciopero proclamato da Cgil. Cisl ed Uil.

''Conosciamo la gravita'' e la pesantezza dei problemi che dobbiamo affrontare -ha sottolineato Pezzotta che ha parlato del declino del Paese ma ha citato anche l'emergenza del terrorismo intenazionale- e non possiamo certo cullarci nell'illusione che tutto comunque tornera' a posto, che le cose non vanno poi cosi' male, che la ripresa e' dietro l'angolo''.

''Le difficolta' che viviamo, che lavoratrici e lavoratori sperimentano ogni giorno sulla propria pelle -ha sottolineato il leader Cisl- sono reali. E non ci dicano che e' colpa dell'euro o che certi interventi, come quello sulle pensioni, sono chiesti dall 'Unione Europea. L'Ue ci chiede un bilancio pubblico entro certi margini, ma non impone di raggiungere l'obiettivo tagliando le tasse ad alcuni e le pensioni ad altri. L'europa chiede politiche per lo sviluppo e l'occupazione e questo -conclude il segretario Cisl- e' cio' che chiede anche il sindacato''.

(Mil/Ct/Adnkronos)