TEATRO: ALL'ELISEO GOLDONI RIVIVE CON IL SUO GIUOCATORE
TEATRO: ALL'ELISEO GOLDONI RIVIVE CON IL SUO GIUOCATORE
A ROMA, IN SCENA UNA COMMEDIA DAL TESTO QUASI INEDITO

Roma, 9 apr. (Adnkronos/Adnkronos Cultura)- ''E' stata da sempre una mia fissazione mettere in scena e curare la regia quest'opera goldoniana e finalmente posso vederla rappresentata''. Sono queste le parole con cui Giuseppe Patroni Griffi ha presentato ''Il giuocatore'' di Carlo Goldoni, che sara'al teatro Eliseo dal 13 aprile al 9 maggio.

Protagonista della commedia e'il giovane Florindo, che abbagliato dal vizio del gioco e ingannato da due disonesti perde tutto cio' che possiede, anche l'amore della sua promessa sposa Rosaura, giungendo quasi ad accettare un matrimonio di convenienza con la vecchia e ricchissima Gandolfa.

''Il giuocatore - ha spiegato il regista - ha sempre avuto un minor successo rispetto a tutte la altre opere di Goldoni. La causa e' da ricercarsi nel fatto che in questa commedia tutti i buoni sentimenti sono banditi e l'autore si veste di nero raccontando di un libertino cattivo capace di tutto, senza scrupoli e senza sentimenti. Ma la forza della commedia e' proprio questa: parlare onestamente di una malattia, quella del gioco, di non nascondere nulla e in questo modo di rendere lo spettatore partecipe del destino di Florindo''.

La parte di Gandolfa verra' interpretata da Franca Valeri. ''E' da molto tempo che Patroni Griffi mi propone la parte di Gandolfa - ha dichiarato l'attrice - In effetti e' un personaggio che sembra scritto apposta per me. E' una donna molto particolare: zitella, ricca, ottimista che pensa di poter avere tutto con i soldi, anche un giovane uomo come Florindo. Probabilmente Goldoni, salve le convenzioni del suo tempo, non escludeva nel cinico gioco di questa sua particolare commedia il felice compimento della voglia di fanciullezza di Gandolfa.''

(Per/Pe/Adnkronos)