GIUSTIZIA: GASPARRI, LOTTA AL CRIMINE COMPITO DELLO STATO
GIUSTIZIA: GASPARRI, LOTTA AL CRIMINE COMPITO DELLO STATO
''MA CHI VIENE AGGREDITO DA ASSASSINI HA DIRITTO DI DIFENDERSI''

Roma, 18 apr. - (Adnkronos) - ''La lotta al crimine e' compito dello stato. Ma non c'e' dubbio che chi viene aggredito da autentici assassini abbia il diritto di difendersi''. E' quanto ha dichiarato all'ADNKRONOS il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri, parlando della proposta del ministro Castelli di cambiare le norme sulla legittima difesa. ''La magistratura ha gia' la possibilita' di non confondere chi assalta e chi si difende. Comunque -ha proseguito Gasparri- sul problema della legittima difesa si puo' aprire una riflessione cosi' come sulla certezza delle pene''. Secondo il ministro, ''basta con le scarcerazioni facili. Pensiamo a difendersi gli onesti, non a graziare i terroristi''.

La magistratura e tutte le istituzioni ''devono dare risposte di maggiore severita'''. In particolare, ha spiegato il ministro, ''vanno ridotti i benefici e comunque i magistrati -ha concluso-devono smetterla di blindare l'impunita' con i loro poteri discrezionali''.

(Rif/Ct/Adnkronos)