GIUSTIZIA: MANDATO D'ARRESTO, ITER CAMERA 'TORTUOSO' PER PDL (2)
GIUSTIZIA: MANDATO D'ARRESTO, ITER CAMERA 'TORTUOSO' PER PDL (2)
IL RICHIAMO DI BRUXELLES, LE TENSIONI NELLA MAGGIORANZA

(Adnkronos) - In commissione, era stata Anna Finocchiaro a parlare di un testo ''completamente stravolto rispetto alla lettera e allo spirito della decisione-quadro'', ''che condurrebbe il nostro Paese ad assumere un atteggiamento di indifferenza o ancor peggio di contrarieta' ad uno strumento pensato invece essenzialmente per un salto di qualita' sul piano della collaborazione nella lotta alla criminalita'''. Il Carroccio, come aveva spiegato il vice capogruppo alla Camera Guido Rossi, e' invece ''sostanzialmente contraria alla filosofia che ispira la decisone quadro sul mandato d'arresto europeo''.

Con queste premesse, l'iter alla Camera si preannuncia 'tortuoso' e impegnativo per la stessa maggioranza. Piu' di una volta, negli ultimi mesi, la Lega ha sottoposto la sua fedelta' alla Cdl alla condizione che l'Italia non recepisca l'euromandato. E' stato Bossi, qualche tempo fa, a parlare di ''forcolandia''. Nello stesso tempo, e' di circa un mese fa l'ultimo richiamo di Bruxelles all'Italia per il ritardo nel recepimento della decisione quadro che in origine doveva arrivare entro lo scorso 31 gennaio. Termine, quest'ultimo, non rispettato anche da altri Paesi europei che di fatto hanno ottenuto una delazione. (segue)

(Gmg/Gs/Adnkronos)