GIUSTIZIA, PECORELLA, NORME GIA' GARANTISCONO LEGITTIMA DIFESA
GIUSTIZIA, PECORELLA, NORME GIA' GARANTISCONO LEGITTIMA DIFESA
''COMPITO DI PUNIRE I COLPEVOLI E' DELLO STATO, NON DEL PRIVATO''

Roma, 18 apr. - (Adnkronos) - ''Secondo me non c'e' alcun bisogno di cambiare la norma sulla legittima difesa, perche' al di la' dei limiti della norma attuale, si passerebbe dalla difesa alla ritorsione e questo non puo' essere consentito a un privato perche' e' un compito dello stato punire i colpevoli''. Cosi' Gaetano Pecorella (Fi), presidente della commissione Giustizia alla Camera risponde all'ADNKRONOS alla proposta del ministro Castelli di cambiare la norma sulla legittima difesa.

''La norma vigente -spiega Pecorella- garantisce effettivamente la possibilita' al cittadino di difendersi e consente di tenere conto delle circostanze particolari. Vi e' anche la norma che prevede che si possa eccedere nel difendersi e si risponde di omicidio colposo. Il complesso normativo vigente garantisce a sufficienza l'autodifesa''.

(Rif/Ct/Adnkronos)