IRAQ: ANNAN, ONU PRONTA A TORNARE MA VIOLENZA DEVE FINIRE (2)
IRAQ: ANNAN, ONU PRONTA A TORNARE MA VIOLENZA DEVE FINIRE (2)
SPERIAMO DI RIMANERE NEL PAESE ANCHE DOPO IL 30 GIUGNO

(Adnkronos) - Se la situazione continua a essere molto negativa sul fronte della sicurezza, afferma Annan, ''dovremo prendere delle decisioni. Ma lavoriamo sulla base dell'ipotesi che la situazione si normalizzera' e che sara' possibile costruire un nuovo governo provvisorio iracheno. Spero che la forza multinazionale continui a restare in Iraq anche dopo il 30 giugno, ma dovranno parlare con gli iracheni e contare sulla partecipazione del Consiglio di sicurezza''.

E' vero che ''un anno fa l'Onu sembrava essere fuori gioco -sottolinea il segretario- ma ora siamo qui e cerchiamo di fare tutto il possibile, in circostanze molto difficili''. Ma, aggiunge ancora Kofi Anna, ''il nostro ruolo in Iraq non e' quello di arrivare a una soluzione miracolosa, ma quello di trovare insieme agli iracheni il meccanismo migliore per dar vita a un governo provvisorio, un meccanismo che deve essere accettato da una maggioranza e considerato legittimo''. ''Noi andremo laggiu' -spiega- come un'agenzia neutrale per aiutare gli iracheni''.

(Mig/Gs/Adnkronos)