IRAQ: ANNAN, ONU PRONTA A TORNARE MA VIOLENZA DEVE FINIRE
IRAQ: ANNAN, ONU PRONTA A TORNARE MA VIOLENZA DEVE FINIRE
DIFFICILE CAMBIARE DATA DEL 30 GIUGNO PER TRASFERIMENTO POTERI

Roma, 18 apr. (Adnkronos) - L'Onu e' disposta a prendersi le sue responsabilita' in Iraq, ma non tornera' nel paese fino a che non saranno migliorate le condizioni di sicurezza. Lo afferma il segretario generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan, che, in una intervista a 'la Repubblica', ha assicurato che la sua organizzazione assistera' gli iracheni durante la transizione politica, se otterra' un chiaro mandato da parte del Consiglio di sicurezza e il sostegno della comunita' internazionale.

''La data del 30 giugno per il trasferimento dei poteri e la fine dell'occupazione -spiega Kofi Annan- e' stata accettata dalla coalizione e dagli iracheni. Credo che sara' molto difficile cambiare questa data. La cosa importante e' concentrarsi sul processo politico e cercare di trovare un meccanismo per il governo provvisorio che ricevera' il potere. Questo e' un compito degli iracheni, della coalizione e naturalmente di Brahimi''. Il ''deterioramento delle condizioni di sicurezza ha complicato molto il compito. Spero che gli sforzi che si stanno facendo per ridurre la violenza abbiano successo''.

(Mig/Gs/Adnkronos)