TV: ARTICOLO 21, CONFLITTO INTERESSI SBARCA ANCHE IN EUROPA
TV: ARTICOLO 21, CONFLITTO INTERESSI SBARCA ANCHE IN EUROPA
PER BLINDARE INTERESSI PREMIER, L'ITALIA FA BRUTTA FIGURA NELL'UE

Roma, 18 apr. (Adnkronos) - ''Nelle stesse ore nelle quali, da piu' parti e' risuonato l'appello alla concordia nazionale, per altro con motivazioni legittime e spesso nobilmente ispirate, il 'servizio d'ordine mediatico' e' invece impegnato in uno sforzo titanico per blindare, in Europa e in Italia, gli interessi privati del presidente del consiglio-editore''. Lo affermano, in una nota congiunta, il presidente dell'Associaizone 21 Federico Orlando e il portavoce Giuseppe Giulietti dei Ds.

''Mercoledi' prossimo, infatti -sottolineano i due- e' previsto il voto finale al Parlamento europeo sulla risoluzione relativa alla liberta' dei media in Europa. La relazione presentata da una parlamentare liberale olandese e' gia' stata approvata in Commissione, da un vastissimo schieramento di parlamentari moderati, liberali, ambientalisti, socialisti, comunisti, indipendenti. La relazione esprime un giudizio preoccupato sulla situazione italiana, sulle liste di proscrizione e, soprattutto, sul conflitto d'interesse. Per impedire il voto finale, il centrodestra, con una procedura senza precedenti, ha gia presentato centinaia e centinaia di emendamenti, ricorrendo ad una forma di ostruzionismo estraneo alla tradizione del Parlamento europeo e comunque giustificata solo quando sono in discussione i 'superiori interessi nazionali'''. (segue)

(Com-Inf/Gs/Adnkronos)