IRAQ: OSS. ROMANO, PER FAMILIARI OSTAGGI ATROCE ALTALENA SENTIMENTI
IRAQ: OSS. ROMANO, PER FAMILIARI OSTAGGI ATROCE ALTALENA SENTIMENTI

Citta' del Vaticano, 27 apr. - (Adnkronos) - ''Per i familiari un'atroce altalena di sentimenti''. L'Osservatore Romano definisce in questi termini le ripercussioni che il video messaggio dei sequestratori dei nostri tre operatori di sicurezza in Iraq ha avuto sulle loro famiglie. ''Il crudo ultimatum dei rapitori dei tre italiani in Iraq - scrive il quotidiano della Santa Sede - questa volta indirizzato non alle autorita' ma strumentalmente agli 'amanti della pace del popolo italiano' chiamati a tenere a Roma una manifestazione 'contro la guerra e Berlusconi' pena l'uccisione degli ostaggi, ha fatto ripiombare in un'angosciosa altalena di sentimenti i congiunti di Cupertino, Stefio e Agliana''.

Il video, sottolinea ancora l'Osservatore, ''se da un lato ha rincuorato i parenti di Agliana, Stefio e Cupertino, dall'altro non ha certo cancellato i timori per la loro sorte. Sofferenza e speranza continuano dunque ad alternarsi in un'attesa che si fa sempre piu' trepida ed esacerbante''.

(Sin/Rs/Adnkronos)