SANITA': AL VIA LAVORI NUOVO HOSPICE MALATI TERMINALI A MILANO
SANITA': AL VIA LAVORI NUOVO HOSPICE MALATI TERMINALI A MILANO
IN EX LOCANDA, NELLA REGIONE 245 POSTI LETTO PER QUESTI PAZIENTI

Milano, 27 apr. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - La lotta al dolore segna il passo: solo 20 strutture per malati terminali hanno aperto i battenti in diverse Regioni, contro le 200 previste e gia' finanziate dal 1998 in poi. Gli hospice italiani possono accogliere poco meno di 2.000 persone, per lo piu' malate di tumore. In Lombardia e' stato annunciato oggi l'avvio dei lavori per la costruzione del nuovo Hospice alla Cascina Brandezzata (Milano), che ospitera' 12 malati terminali e si occupera' anche di ricerca e formazione.

Il principale ostacolo alla realizzazione di queste strutture, hanno spiegato gli esperti intervenuti all'incontro di oggi all'universita' meneghina, non e' economico ma soprattutto burocratico. Secondo la Societa' italiana di cure palliative solo poche Regioni hanno approvato i requisiti tecnologici, organizzativi e strutturali per l'accreditamento in questo settore: si sta diffondendo una specie di 'fai da te regionale' che potrebbe portare a viaggi di malati terminali da una Regione all'altra. In Lombardia, secondo una stima del Sole 24Ore Sanita', si concentra la maggior disponibilita' di posti letto (pari a 245) per malati terminali. L'avvio dei lavori, in quello che oggi Bruno Andreoni, direttore della Divisione chirurgia generale dell'Istituto europeo di oncologia, ha definito ''uno spazio dimenticato'', rappresenta un segnale importante per Comune e Regione nell'assistenza ai malati terminali. (segue)

(Sal/Pe/Adnkronos)