USURA: CATANIA, RINVIATE A GIUDIZIO SEI PERSONE (2)
USURA: CATANIA, RINVIATE A GIUDIZIO SEI PERSONE (2)
NUMEROSE DENUNCE ANCHE PER EVASIONE FISCALE

(Adnkronos) - L'inchiesta, che ha preso di mira l'hinterland giarrese e si e' anche avvalsa della collaborazione di alcune vittime dell'usura, ha portato alla denuncia di numerose persone per usura e, in alcuni casi, anche per evasione fiscale per centinaia di milioni di vecchie lire.

Le sei persone rinviate a giudizio sono P.S., disoccupato di 65 anni di Bronte, in provincia di Catania, D.S., di 71 anni, titolare di una catena di supermercati a Giardini Naxos, in provincia di Messina, M.R., di 44 anni, titolare di un autosalone di Giarre, in provincia di Catania, C.C., ebanista di 41 anni di Catania, C.S., disoccupato di 57 anni di Fiumefreddo di Sicilia, in provincia di Catania, ed M.F., 60enne di Calatabiano, in provincia di Catania, titolare di un'attivita' di commercio all'ingrosso di marmi e di graniti. Gli usurai, secondo gli inquirenti, pretendevano, per garantirsi il pagamento delle somme pattuite, il deposito di assegni e di cambiali, anche in bianco, ed in alcuni casi applicavano tassi di interesse mensili tra il 15% ed il 25%. (segue)

(Pao/Gs/Adnkronos)