PREMI: 'FLAIANO' - VINCONO GROSSMAN, CHOAKI E DI STEFANO
PREMI: 'FLAIANO' - VINCONO GROSSMAN, CHOAKI E DI STEFANO
IL SUPERVINCITORE SARA' SCELTO SABATO 10 LUGLIO A PESCARA

Roma, 21 giu. - (Adnkronos) - David Grossman con il libro ''Col corpo capisco'' (Mondadori), Aziz Chouaki con ''La stella d'Algeri'' (E/O) e Paolo Di Stefano con ''Tutti contenti'' (Feltrinelli) sono i tre scrittori vincitori dei Premi Flaiano 2004 per la letteratura. Lo ha deciso la giuria presieduta da Jacqueline Risset e composta da Ennio Bispuri, Giuseppe Conte, Cesare De Michelis, Joseph Farrell, Dante Marianacci, Renato Minore, Giorgio Pressburger, Dagmar Reichardt, Giuseppe Rosato, Luigi Sampietro, Lucilla Sergiacomo, Ahmed Somai e Edoardo Tiboni. Una giuria popolare scelta fra duecento abbonati in Italia e all'estero della rivista ''Oggi e domani'' proclamera' il vincitore assoluto che, sabato 10 luglio, nel Teatro D'Annunzio di Pescara, si aggidichera' il 'Superflaiano'.

L'associazione culturale Ennio Flaiano ha reso noti anche i vincitori dei premi di italianistica, attribuiti in collaborazione con il Ministero degli Affari esteri e gli istituti italiani di cultura di Bucarest, Parigi, Budapest e Tokyo. Il riconoscimento - attribuito a opere di cultura italiana pubblicate all'estero - e' andato alla studiosa rumena Smaranda Bratu Elian per ''Candido e il Leviatano. Vita e opera di Leonardo Sciascia'', al francese Marcel Schneider per il saggio ''Il labirinto dell'Ariosto'', all'ungherese Tibor Szabo' per ''L'eternita' iniziata. Dante nell'Ungheria del Novecento'', al giapponese Minoru Tanokura per 'Il Paradiso di D'Annunzio''.

(Sin-Xio/Rs/Adnkronos)