BOLOGNA: NESSUN MOVENTE PER OMICIDIO IN CAMPO NOMADI
BOLOGNA: NESSUN MOVENTE PER OMICIDIO IN CAMPO NOMADI
GIP CONVALIDA ARRESTO SLAVA

Bologna, 11 ago. - (Adnkronos) - Un omicidio apparentemente senza movente quello accaduto sabato scorso in un campo nomadi di via del Sostegno a Bologna. Nell'udienza di convalida avvenuta questa mattina davanti al gip Alberto Gamberini, Slavika Jovanovic non ha spiegato perche' ha ucciso il marito Ilia Jovanovic. E anzi, l'ipotesi della prima ora - quella di presunte attenzioni sessuali nei confronti della figlia di 6 anni della coppia da parte della vittima - e' stata smentita dalla stessa imputata.

A domanda diretta del pubblico ministero, infatti, la donna ha negato la violenza a sfondo sessuale e ha solo accusato il marito di non essere stato un buon padre e di non essersi mai interessato all'educazione della figlia che e' nata in Italia e che da un anno e mezzo circa vive con i nonni materni in un sobborgo di Belgrado. (segue)

(Mea/Rs/Adnkronos)