CRIMINALITA': DIA DI LECCE SEQUESTRA BENI PER 480 MILA EURO
CRIMINALITA': DIA DI LECCE SEQUESTRA BENI PER 480 MILA EURO

Roma, 11 ago. - (Adnkronos) - Un nuovo sequestro, dopo quello ingente dello scorso novembre ha colpito nei giorni scorsi il 48enne brindisino (domiciliato da qualche anno nelle Marche) Cosimo Patronelli, noto per i suoi coinvolgimenti nel contrabbando e nei cui confronti era stata disposta l'applicazione della misura di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. L'operazione e' stata condotta dalla Direzione Investigativa Antimafia di Lecce.

Il provvedimento, emesso da Tribunale di Brindisi nell'ambito del procedimento per l'applicazione delle misure di prevenzione patrimoniali, riguarda un complesso immobiliare, costituito da quattro appartamenti e un locale, per un valore di 480mila euro, ubicato a Fano ed acquistato in un primo momento dalla 'Brundisium Costruizioni srl' di cui sono formalmente titolari al 50% le mogli del Patronelli e di Giacomo Greco, entrambi coinvolti nell'inchiesta 'Coast to Coast' per associazione a delinquere finalizzata al contrabbando, anch'egli colpito nella primavera del 2003 da un altro imponente sequestro patrimoniale a seguito di investigazioni condotte sempre dalla Dia di Lecce. (segue)

(Sin/Ct/Adnkronos)