IMMIGRATI: QUATTRO NUOVI SBARCHI A LAMPEDUSA (5)
IMMIGRATI: QUATTRO NUOVI SBARCHI A LAMPEDUSA (5)
TASSONE, CONSEGNERO' MEDAGLIA A GUARDIA COSTIERA LAMPEDUSA

(Adnkronos) - Domenica prossima, nonostante la festivita' di Ferragosto, Mario Tassone, viceministro delle Infrastrutture con delega alla navigazione e al trasporto marittimo, visitera' la Guardia Costiera per sottolinearne l'impegno anche sul fronte dell'immigrazione clandestina . ''Mi rechero' alla sala operativa della guardia costiera di Roma per poi proseguire per Lampedusa'', ha detto Tassone rivelando che portera' ''una medaglia che il ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu mi ha consegnato proprio per portarla alla guardia costiera di Lampedusa''. ''Mi rechero' nell'isola siciliana -ha proseguito Tassone- per offrire vicinanza e sostegno alla guardia costiera proprio il giorno di Ferragosto, anche per dimostrare tutto il mio riconscimento al lavoro che da sempre svolgono''. ''Un'attivita' -ha concluso- che si e' intensificato soprattutto nell'ultimo periodo: con l'assistenza al soccorso degli immigrati che approdano sulle coste siciliane''.

Sempre per la maggioranza, il deputato di Forza Italia Osvaldo Napoli chiede invece: ''Che cosa impedisce, in fase di revisione della legge Bossi-Fini, prevedere una piu' attiva partecipazione delle regioni nella gestione delle quote d'ingresso che riconosca delle quote-premio alle regioni con una crescita piu' sostenuta del loro Pil''?. Il parlamentare azzurro ricorda quindi l'art. 17 della legge che ''stabilisce che il decreto annuale ed i decreti infrannuali devono essere predisposti in base ai dati sulla effettiva richiesta di lavoro suddivisi per regioni e per bacini provinciali di utenza''. Napoli fa anche presente che ''lo stesso articolo riconosce alle regioni la facolta' di trasmettere, entro il 30 novembre di ogni anno, alla presidenza del Consiglio dei ministri, un rapporto contenente le indicazioni previsionali relative ai flussi sostenibili nel triennio successivo in rapporto alla capacita' di assorbimento del tessuto sociale e produttivo''.

Considerato che una stima basata sulle previsioni ''e' sempre molto incerta e soggetta a variabili legate alla congiuntura internazionale'', l'esponente del partito di via dell'Umilta' si domanda se non sia meglio ''immaginare, sempre all'interno delle quote annuali stabilite per decreto, una parte di esse affidata in diretta gestione alle regioni sulla base della crescita misurata sul Pil regionale''. Secondo Napoli, che cita un articolo di Magdi Allam sul 'Corriere della sera', cio' ''significa, creare anche un vincolo territoriale per il lavoratore stagionale extracomunitario: fatte salve le garanzie costituzionali sulla liberta' di movimento, sarebbero in primis le regioni, e gli organi territoriali di governo, a rispondere per quei lavoratori''. (segue)

(Red/Opr/Adnkronos)