ISTRUZIONE: AICHA BAH DIALLO, SENZA EDUCAZIONE SVILUPPO NON DECOLLA
ISTRUZIONE: AICHA BAH DIALLO, SENZA EDUCAZIONE SVILUPPO NON DECOLLA
'AVVENIRE', SONO 875 MILIONI GLI ANALFABETI NEL MONDO

Roma, 11 ago. (Adnkronos) - ''L'educazione sta alla base di tutto lo sviluppo sostenibile''. Ad affermarlo, in un'intervista ad 'Avvenire', che oggi dedica un servizio alle strategie in campo per combattere l'analfabetismo, e' Aicha Bah Diallo, direttrice generale dell'Unesco nel settore dell'Educazione dopo essere stata a lungo ministro dell'Istruzione della Guinea. Sono 875 milioni gli analfabeti censiti nel 2000, rileva il quotidiano, 565 milioni di donne (il 25% nel mondo) e 310 milioni di uomini (15%). Non sa ne' leggere ne' scrivere il 60% delle donne dell'Asia del sud e il 70% degli analfabeti del mondo vivono in 9 paesi: Bangladesh, Brasile, Cina, Egitto, India, Indonesia, Messico, Nigeria, Pakistan.

Se la comunita' internazionale non e' riuscita a realizzare l'obiettivo, che si era data nel 1990, di sradicare l'analfabetismo in un decennio, spiega Aicha Bah Diallo, e' perche' ''molti governi non investono abbastanza. Nei paesi in via di sviluppo, certo, vi sono molte priorita', dal canto nostro cerchiamo di far comprendere che l'educazione e' davvero il miglior investimento. In molti Stati, in particolare, meta' della spesa per l'istruzione dovrebbe essere dedicata alla scolarizzazione di base. Ma occorre che i partner dello sviluppo accrescano il loro sostegno''. (Mig/Gs/Adnkronis)

(Red/Opr/Adnkronos)