NULL
NULL

CLONAZIONE: GB, PRIMA AUTORIZZAZIONE PER FINI TERAPEUTICI/RIEPILOGO MA CI VORRANNO ALMENO 5 ANNI PRIMA DI APPLICAZIONI SU PAZIENTI

Roma, 11 ago. (Adnkronos) - Primo via libera, in Gran Bretagna, alla clonazione terapeutica di embrioni umani. L'Autorita' per la fecondazione umana e l'embriologia (HFEA) ha autorizzato infatti, per la prima volta, un gruppo di ricercatori dell'Universita' di Newcastle a clonare embrioni umani a fini terapeutici. L'equipe puo' quindi lavorare a nuove terapie contro malattie diffuse come diabete, Parkinson e Alzheimer. Gli esperimenti saranno condotti all'International Center for Life di Newcastle, coinvolgendo gli esperti dell'Istituto di genetica umana dell'Universita' della cittadina inglese e del Centro di fecondazione di Newcastle. ''E' una decisione storica'', affermano gli scienziati britannici che hanno incassato la luce verde. Ma avvertono, cauti, che ci vorranno almeno cinque anni anche di piu' per le applicazioni sui pazienti delle terapie con le cellule staminali frutto delle loro ricerche.

Per gli scienziati, questo e' il primo via libera in Europa alla clonazione terapeutica. La tecnica e' la stessa utilizzata per clonare la pecora Dolly, ma e' diversa da quella usata per la creazione di esseri umani, la cosiddetta clonazione riproduttiva. ''Le potenzialita' di quest'area di ricerca -commenta Alison Murdoch, del Newcastle NHS Fertility Centre e coordinatrice degli esperimenti- sono immense ed eccitanti. Ci permettera' di capire molto sulla genesi di numerose malattie e adesso potremo passare al livello successivo dei nostri studi''. (segue)

(Red/Opr/Adnkronos)