PAPA: LOURDES, UN 'TRENO BIANCO' DALL'ITALIA PER PREGARE CON LUI (2)
PAPA: LOURDES, UN 'TRENO BIANCO' DALL'ITALIA PER PREGARE CON LUI (2)
L'ORGANIZZATORE, CHI SOFFRE LO SENTE VICINO

(Adnkronos) - ''La finalita' di questo pellegrinaggio speciale e' di condividere queste giornate con un 'ammalato tra i malati'. E' significativa la scelta di Giovanni Paolo II di alloggiare in una casa di accoglienza per malati che durante l'anno e' luogo di ospitalita' per i sofferenti di tutto il mondo. E' una forma tutta particolare di vicinanza che il Papa offre a chi soffre''. Sottolinea all'ADNKRONOS Dante D'Elpidio, consigliere nazionale dell'Unitalsi e organizzatore del pellegrinaggio dell'associazione in coincidenza della visita di Giovanni Paolo II al santuario francese.

Quanto alle aspettative dei malati e pellegrini in partenza, D'Elpidio sottolinea che ''il Papa per primo porta con se' i segni della sofferenza e chi soffre come lui lo sente piu' vicino. Prova sulla propria pelle cio' che un ammalato sperimenta ogni istante''. Un'occasione importante, dunque, per ''pregare con il Papa davanti alla grotta di Massabielle -prosegue il consigliere dell'Unitalsi- tenendo in mente che la Madonna e' la mamma di tutti coloro che soffrono''. L'Unitalsi si augura di poter avere l'occasione di ''rappresentare al Papa la gioia di tanti amici ammalati di essere insieme a lui in questa occasione irripetibili''. ''Vorremo chiedere al papa una benedizione particolare -aggiunge D'Elpidio- per un nostro ospedale a Lourdes, che ospita ogni anno migliaia di sofferenti''. (segue)

(Stg/Gs/Adnkronos)