TARANTO: 'CECCHINO' FINORA AVEVA SPARATO 3 VOLTE FERENDO DUE DONNE/SCHEDA
TARANTO: 'CECCHINO' FINORA AVEVA SPARATO 3 VOLTE FERENDO DUE DONNE/SCHEDA
(RIF. ''TARANTO: ARRESTATO CECCHINO DI VIA BATTISTI'')

Taranto, 11 ago. - (Adnkronos) - Ha sparato tre volte, ferendo due donne. E' il 'cecchino' di Taranto che ha terrorizzato via Cesare Battisti, strada non centrale ma molto trafficata del capoluogo jonico. Alessandro Melchiorre, il presunto autore, operaio incensurato di 32 anni, fermato e portato in carcere, era braccato da quando, venerdi' scorso, ha ferito un'avvocatessa.

Grazia Resta, di 35 anni, era alla guida della sua Fiat Cinquecento in compagnia di una sua collega, con il finestrino aperto, quando ha avvertito un forte dolore al piede sinistro. Istintivamente la donna ha lasciato i pedali bloccando l'auto all'istante, accorgendosi della sanguinosa ferita. Era stata colpita da un piombino sparato da un'arma ad aria compressa. Immediatamente soccorsa dall'amica e da alcuni negozianti di via Battisti, la donna e' stata ricoverata presso la casa di cura S. Camillo dove e' stata sottoposta ad intervento chirurgico. I sanitari hanno estratto un piombino a punta ancora integro, giudicandola guaribile in 21 giorni.

E' l'episodio piu' grave di quelli compiuti dal cecchino, che gia' in novembre aveva colpito due volte. Una ragazza di 25 anni era stata ferita ad un gluteo e si era fatta medicare ed era stata subito dimessa. L'abbigliamento pesante aveva infatti smorzato il colpo. Sempre a novembre un uomo di 40 anni era stato raggiunto al torace ma il cappotto aveva attutito il colpo vanificandolo. In quel caso non e' stata necessaria alcuna medicazione. Ci sarebbe anche un altro episodio, l'uccisione di un cane, sul quale non sono state presentate denunce ma che viene addebitato pure al cecchino. (segue)

(Nfr/Pe/Adnkronos)