UMBRIA: TURISTI IN CALO IN STRUTTURE ALL'ARIA APERTA (2)
UMBRIA: TURISTI IN CALO IN STRUTTURE ALL'ARIA APERTA (2)

(Adnkronos) - Il calo di arrivi e presenze si e' tradotto in un pressoche' corrispondente calo del fatturato: la media indicata e' del 23%. Questo significa che le strutture hanno attuato una politica di contenimento e stabilita' dei prezzi rispetto all'anno passato, che pero' non e' servita a segnare una inversione di tendenza. Quanto alla permanenza, piu' lunga quella degli stranieri, in media 6 notti rispetto agli italiani, pari a 5 notti. Concordi le valutazione degli operatori circa le ragioni della forte diminuzione dei flussi.

La crisi economica a livello europeo, particolarmente sentita in Germania, e poi la crisi idrica del Lago Trasimeno, che ha determinato una flessione rilevante in tutte le strutture del territorio lacustre. Circa l'andamento per i mesi di agosto e settembre, che chiudono la stagione di attivita' dei campeggi, le previsioni sono buone, anche grazie alla stabilita' climatica fino ad ora registrata: questo tuttavia non influira' in maniera determinante sul dato finale complessivo.

(Anr/Rs/Adnkronos)