CINA: STOP EDITORI A PUBBLICAZIONE MATERIALE PORNOGRAFICO
CINA: STOP EDITORI A PUBBLICAZIONE MATERIALE PORNOGRAFICO
DILAGANO LIBRI E RIVISTE A LUCI ROSSE, SI CORRE AI RIPARI

Pechino, 11 ago. - (Adnkronos) - Dal libretto di Mao a quelli pornografici. La rivoluzione culturale si e' allargata un po' troppo e Pechino corre ai ripari. E' stata avviata in Cina una vera e propria crociata da parte degli editori contro la pubblicazione di materiale pornografico.

''In Cina sono state date alle stampe recentemente pubblicazioni erotiche piuttosto volgari'', ha fatto sapere un portavoce dell'Associazione editori cinesi durante una conferenza nazionale svoltasi a Pechino. Durante i lavori, e' partito l'appello a sospendere libri, riviste o videocassette dal contenuto erotico.

''Il fenomeno ha assunto proporzioni preoccupanti, indignato i lettori e i circoli culturali - ha aggiunto il portavoce dell'Associazione editori- Ecco perche' gli editori si sono assunti la responsabilita' e l'impegno di invertire questa tendenza''.

(Ses/Pe/Adnkronos)