IRAQ: ART. 21, INQUIETANTE CHIUSURA 'AL JAZIRA' E 'AL ARABIA'
IRAQ: ART. 21, INQUIETANTE CHIUSURA 'AL JAZIRA' E 'AL ARABIA'

Roma, 11 ago. (Adnkronos) - L'associazione Art.21 ''condivide la denuncia degli organismi internazionali, in particolare della Federazione Internazionale dei Giornalisti e dell'Ipi, Istituto Internazionale della Stampa, nei confronti della decisione del governo provvisorio iracheno di procedere alla chiusura per un mese della redazione delle televisioni 'Al Jazira' e 'Al Arabia' e all'arresto del capo ufficio di Baghdad dell'agenzia di stampa 'Irna' con tre suoi collaboratori giornalistici, un episodio questo dai contorni ancora piu' inquietanti e che sara' doveroso ricostruire nella sua dinamica''. Lo sottolinea in una nota l'associazione stessa.

''Tali provvedimenti, infatti, hanno un insopportabile sapore censorio e non sono mai condivisibili ovunque siano assunti e contro chiunque siano decisi. Per queste ragioni e' assolutamente indispensabile che il governo italiano obbediente alleato del presidente Bush faccia sentire la sua voce in modo chiaro e comprensibile. L'associazione Art.21 si augura, inoltre -conclude la nota- che gli appositi organismi internazionali vogliano sviluppare , nelle prossime giornate, analoghe iniziative nei confronti di quei giornali e di quei giornalisti che, in Iran, in Algeria, in Brasile, in Cecenia, a Cuba , e in tanti altri paesi stanno subendo gravissime forme di censura, di repressione, ed in taluni casi sono gia' stati condannati alla galera''.

(Mon/Pe/Adnkronos)