M.O.: ONU, OLTRE 4.500 VITTIME DALL'INIZIO DELL'INTIFADA
M.O.: ONU, OLTRE 4.500 VITTIME DALL'INIZIO DELL'INTIFADA
3.553 SONO I PALESTINESI MORTI DAL 2000, 949 GLI ISRAELIANI

New York, 11 ago. - (Adnkronos/Dpa) - Oltre 4.500 persone sono morte dall'inizio dell'Intifada, nel settembre del 2000. A denunciarlo sono le Nazioni Unite, secondo cui il maggior numero di vittime, 3.553, sono palestinesi, mentre sono 949 gli israeliani che sono morti in attacchi palestinesi.

''Nessuna delle due parti si e' impegnata nella difesa dei civili ed entrambe violano le leggi internazionali'', ha dichiarato il sottosegretario dell'Onu per gli Affari politici, Kieran Prendergast, presentando il nuovo rapporto davanti al Consiglio di sicurezza. Secondo Prendergast, la continua violenza e' una ''conseguenza diretta dell'occupazione israeliana'', cosi' come lo e' la mancanza di speranze realistiche per una soluzione pacifica del conflitto''.

(Ses/Rs/Adnkronos)