M.O.: SCIOPERO DELLA FAME PER DETENUTI PALESTINESI IN ISRAELE
M.O.: SCIOPERO DELLA FAME PER DETENUTI PALESTINESI IN ISRAELE
''PRONTI A FARLO FINO ALLA MORTE'' SE NON MIGLIORANO CONDIZIONI CARCERI

Gerusalemme, 11 ago. - (Adnkronos/Dpa) - Decine di militanti palestinesi rinchiusi nelle carceri israeliani hanno intenzione di iniziare uno sciopero della fame per protestare contro le loro condizioni di vita in prigione. Lo ha riferito la televisione israeliana ''Channel One'', che cita alcuni promotori della protesta, secondo cui lo sciopero della fame dovrebbe iniziare domenica e continuare ''fino alla morte''.

La stessa tv ha reso noto che, in un tentativo di evitare la protesta, le autorita' carcerarie israeliane hanno iniziato a trasferire 200 detenuti palestinesi considerati i piu' determinati dalla prigione di Nafhah, nel deserto del Negev, in altre carceri. Le stesse autorita' hanno minacciato ulteriori provvedimenti nel caso in cui venisse portato avanti lo sciopero, come la mancata distribuzione dei giornali e la revoca del permesso di guardare la televisione e ascoltare la radio. Attualmente nelle prigioni israeliane si trovano circa 4mila palestinesi, detenuti per reati legati alla sicurezza.

(Ses/Rs/Adnkronos)